Fan page su facebook


RAGAZZO AGGREDITO: DIVISIONI INCOMPRENSIBILI GAY PRIDE, RAGAZZO AGGREDITO: DIVISIONI INCOMPRENSIBILI

Simone, il ragazzo aggredito perché gay nei pressi di via Cavour alla fine di maggio ribadisce l'importanza della partecipazione al Pride di Roma del 3 luglio.
 
"Sabato 3 luglio - afferma in una nota Simone - sarò presente al Pride di Roma - è importante esserci per rivendicare i nostri diritti, dal matrimonio alla legge contro l'omofobia. Negli ultimi mesi si sono verificati troppi episodi di violenza: dobbiamo essere in piazza per reagire e dimostrare che non ci nascondiamo. Al movimento e alle associazioni lesbiche, gay e trans rivolgo un appello: siate uniti, noi vi chiediamo soltanto questo. Le divisioni di queste settimane sono incomprensibili rispetto a una manifestazione che appartiene a tutti, che non ha colore politico e che serve a dire no alla discriminazione. Chi crede in questi valori deve essere al Pride. Per questo - aggiunge Simone - mi unisco all'appello di Vladimir Luxuria, chiedendo alle associazioni di pensare al bene della comunità lavorando per far sì che il Pride sia un momento di unità e lasciando le discussioni ad altri momenti".


TORNA ALL´ELENCO
 

 
2017 © Arcigay Roma - Di' Gay Project - Azione Trans PRIDE | NEWS | PERCORSO | EVENTI | MEDIA | GALLERY | CONTACTS - made by Daniele Sorrentino

  Manifesto Roma Pride 2010 Adesioni al Manifesto del Roma Pride 2010